Internazionalizzazione

L’International Desk è composto da un team professionisti, suddivisi tra avvocati e dottori commercialisti, distribuiti in tutte le sedi dello Studio. Il suo principale compito è quello di accompagnare le imprese italiane, prestando la necessaria assistenza legale e fiscale, in tutte le fasi del loro processo di internazionalizzazione in qualsiasi parte del mondo. In particolare operiamo sia in sede di avvio di tale processo, così come nel suo consolidamento.

Come operiamo

Il nostro Desk opera direttamente o avvalendosi della collaborazione di studi legali e fiscali indipendenti, selezionati da noi senza vincoli di esclusiva, in base ad un confronto competitivo tra quelli ai vertici delle classifiche internazionali, nonchè alle specifiche esperienze richieste e tenendo altresì conto di eventuali contatti preferenziali dell’impresa.
Il cliente avrà così nel Desk un unico interlocutore, a lui prossimo, capace di interpretare esattamente i suoi bisogni e di trasferirli ai partner migliori, garante della qualità del risultato finale.
Inoltre, il sistema WebLex, consultabile via internet attraverso password, consentirà al cliente di avere in ogni momento un accesso immediato nonchè un aggiornamento preciso sull’iter delle pratiche e una fotografia costante del lavoro in corso nei diversi paesi.

Il nostro approccio

Nell’avviare un processo di internazionalizzazione, è necessario tenere conto del ruolo fondamentale della fase preliminare, chiave di volta dell’intero investimento. Ogni progetto deve infatti radicarsi in due fasi separate, la prima di preparazione, che va dalla creazione di un business plan, alla raccolta delle risorse finanziarie, alla scelta di eventuali partner, alla tutela intellettuale; e la seconda di attuazione, mediante stadi progressivi di sviluppo sul mercato estero.

Fase I: La preparazione in Italia

Coordinamento o aggregazione di partner industriali

  • contratti di reti di imprese (l. 33/2009, l. 99/2009, l. 122/2010);
  • consorzi contrattuali e societari;
  • società comuni di scopo;
  • accordi di investimento e patti parasociali;
  • implicazioni antitrust.

Risorse finanziarie

  • operazioni sul capitale sociale;
  • ingresso di fondi di venture capital o private equity;
  • contratti di finanziamento (accordi confindustriali);
  • contributi, finanziamenti, crediti agevolati (l. 100/90, d. lgs. 143/98, l. 133/08).

Tutela della proprietà intellettuale

  • ricerche di anteriorità;
  • registrazione di marchi e brevetti su scala internazionale;
  • protezione del know-how;
  • patti di stabilità e non concorrenza con personale di riferimento;
  • prevenzione della concorrenza sleale.

Pianificazione fiscale

  • strutturazione fiscale dell’investimento dell’attività estera alla luce della normativa italiana ed estera;
  • analisi dell’impatto delle disposizioni CFC (Controlled Foreign Companies);
  • transfer pricing;
  • analisi delle problematiche IVA.

Fase II: l’attuazione all’estero

Primo stadio: export indiretto

  • condizioni generali di vendita e acquisto;
  • Incoterms;
  • lettere di credito;
  • contratti internazionali su merci;
  • garanzie di offerta ed esecuzione;
  • lettere di patronage e garanzie autonome;
  • polizze assicurative;
  • trasporti e spedizioni internazionali;
  • controlli ed autorizzazioni all’esportazione;
  • adempimenti doganali;
  • azioni e rimedi contro la contraffazione di merci.

Secondo stadio: export diretto

  • associazioni temporanee e consorzi;
  • contratti di distribuzione, agenzia, franchising;
  • licenze di brevetto, marchio, know-how.

Terzo stadio: costituzione di sede estera

  • uffici di rappresentanza, sedi secondarie;
  • società interamente controllate;
  • società comuni;
  • individuazione di forma e governo societario e relativo statuto;
  • verifica dell’assetto e dell’affidabilità del partner locale;
  • contratti di joint venture o parasociali;
  • documenti di costituzione (delibere consiliari, procure, lettere di conforto);
  • acquisizioni di società o aziende;
  • contratti di licenza o trasferimento di tecnologia;
  • contratti di locazione per sede estera, rapporti bancari;
  • individuazione e prenotazione di nomi commerciali;
  • licenze e autorizzazioni;
  • notifiche e nulla osta antitrust in materia di concentrazioni;
  • distacco di personale all’estero.

Contenzioso internazionale

  • mediazione civile e commerciale;
  • procedimenti arbitrali, anche presso camere arbitrali straniere o internazionali.

Log in with your credentials

Forgot your details?