Comunicati Stampa
29/09/2015
Diritto Amministrativo, Pubblico Comunitario - Internazionalizzazione - International Trade & Customs

NCTM ha assistito con successo il Consiglio dell’Unione Europea davanti alla Corte di Giustizia in materia di dazi anti-dumping

Il 10 settembre 2015 il Consiglio dell’Unione Europea, assistito da NCTM Studio Legale, ha ottenuto una sentenza favorevole della Corte di Giustizia dell’Unione Europea nel procedimento per rinvio pregiudiziale, nell’ambito di una controversia relativa ai dazi anti-dumping imposti sulle importazioni di piastrelle in ceramica dalla Cina.

La controversia ha visto Bricmate AB – importatore svedese di piastrelle in ceramica – impugnare il Regolamento sulle misure anti-dumping adottato dal Consiglio dell’Unione Europea sulle importazioni dalla Cina e successivamente avviare un’azione legale in Svezia contro il pagamento dei dazi anti-dumping. L’azione di Bricmate si è basata sull’inattendibilità di alcuni indicatori relativi al danno subito dall’industria europea, argomento rigettato dalla Corte di Giustizia.

La Corte di Giustizia ha rigettato gli altri motivi di ricorso di Bricmate e ha confermato la validità del Regolamento contestato che impone i dazi anti-dumping sulle importazioni di piastrelle in ceramica dalla Cina.

Il team di NCTM era composto da Bernard O’Connor, partner responsabile dell’ufficio di Bruxelles, dall’associate Sébastien Gubel e dall’associate Elena Bertolotto.

Log in with your credentials

Forgot your details?