Comunicati Stampa
07/11/2019
Diritto Amministrativo, Pubblico Comunitario

Building Renovation + – iniziativa a favore dell’ambiente e dello sviluppo dell’Alto Adige

Attenzione verso l’ambiente, capacità di attivare investitori e fondi europei e ottenimento di risparmi di spesa con ricadute nulle sull’indebitamento pubblico; questi i driver dell’iniziativa denominata “Building Renovation +” che coinvolge Provincia Autonoma di Bolzano ed il fondo eeef (European Energy Efficiency Fund), istituito dalla Commissione europea e Banca europea degli investimenti, e dal programma Horizon 2020 ELENA.

A luglio si è dato avvio alle attività del gruppo di lavoro che supporterà il Dipartimento edilizia pubblica e patrimonio della Provincia di Bolzano nella preparazione di studi di fattibilità e dei documenti per la successiva gara. La missione è quella di individuare operatori economici, anche piccole-medio imprese, in grado di realizzare e gestire interventi di efficienza energetica sostenibili ed efficaci. Sono, infatti, 27 gli immobili oggetto di analisi per un investimento inizialmente stimato in circa 50 milioni di euro con risparmi attesi per circa 44 tonnellate di CO2.

Un progetto green, tra i più innovativi in Europa e terzo in Italia, che vede coinvolti PensPlan Invest SGR, l’istituto di ricerca EURAC, Nctm Studio Legale ed esperti tecnici ed ingegneri. Uffici, palestre, scuole saranno oggetto di un processo di rinnovamento articolato in 3 fasi che porterà ad una riduzione dei costi e delle emissioni inquinanti” è la sintesi del Direttore generale di PensPlan Invest SGR Spa, Sergio Lovecchio.

La prima fase del progetto prevede l’attività di studio, le verifiche tecniche ed economiche fino alla predisposizione dei bandi e convenzioni. La seconda fase, che sarà realizzata entro 8 mesi, prevede la selezione di operatori economici specializzati. PensPlan Invest SGR, gestore degli investimenti per la Provincia, ed eeef collaboreranno nella ricerca di strumenti finanziari adeguati alla raccolta di capitale. Il vincitore della gara per le opere di efficientamento energetico dovrà eseguire i lavori e gestire gli edifici per una certa durata, presumibilmente pari a 15-20 anni. Alla Provincia, in veste di proprietario degli immobili, spetteranno le spese energetiche per la gestione degli edifici e risparmi annui garantiti; elemento questo, che verrà specificato come requisito nel bando di gara. Al termine della concessione, la Provincia subentrerà nella gestione diretta degli immobili efficientati.

L’ultima fase prevede l’eventuale estensione del programma ad ulteriori edifici della Provincia e dei Comuni.

Il team Nctm è coordinato dai partner Marco Monaco ed Eugenio Siragusa, supportati da Martina Marmo e Rossella Vaiano.

Ricevi i nostri aggiornamenti