Comunicati Stampa
15/12/2020
Fusioni & Acquisizioni, Private Equity

Curtis e Nctm nell’acquisto da parte di TIM di due rami d’azienda di BT Italia

TIM ha sottoscritto un accordo con British Telecom volto all’acquisizione delle Business Unit italiane di BT Italia che offrono servizi alla Pubblica Amministrazione e al settore SMB (Small Medium Business).

TIM è stata assistita da Curtis, che ha affiancato il team legale interno guidato dal General Counsel Agostino Nuzzolo, con un team interdisciplinare guidato dai partner Dino Dima e Alfonso de Marco e composto dagli associate Mattia Morani, Simone Castelli nonché da Daria Caccia e Davide Tomè. Il partner Francesco Caccioppoli e l’associate Giuseppe Calamo hanno inoltre seguito gli aspetti di diritto amministrativo.

British Telecom è stato assistita da Nctm Studio Legale, che ha affiancato il team legale interno guidato dai legali interni di BT Plc e dal General Counsel Stefano Vicariotto, con un team coordinato da Vittorio Noseda e composto dallo stesso e da Marco Cosa per gli aspetti corporate M&A, da Roberta Russo per gli aspetti labour e da Francesco Mazzocchi per gli aspetti antitrust.

Lo studio legale tributario Facchini Rossi Michelutti ha assistito BT Italia S.p.A. per i profili fiscali, con un team formato da Riccardo Michelutti, partner, Francesco Capitta, of counsel, Fabrizio Zecca, senior associate, Maria Luisa Inchingolo e Andrea Vacca, associate.

Domenico Gullo e Matteo Bozzo dello studio DLA Piper hanno assistito TIM con riferimento agli aspetti antitrust dell’operazione.

Ricevi i nostri aggiornamenti