Rassegna Stampa
31/03/2021
La Repubblica
Diritto del Mercato dei Capitali

CrowdFundMe, lancia minibond di 3A Sport

CrowdFundMe, piattaforma di Crowdinvesting (Equity Crowdfunding, Real Estate Crowdfunding, Private Debt) quotata su Borsa Italiana, ha avviato, in data 24 marzo, il collocamento del minibond della PMI 3A Sport S.p.A., distributore e partner di grandi marchi d’abbigliamento come Nike, Converse, Tommy Hilfiger e Calvin Klein. Si tratta di un’obbligazione di breve termine – la durata è di appena 18 mesi – con un rendimento annuo a scadenza del 4,25%. Inoltre, il minibond rappresenta un’opportunità d’investimento aperta a un’ampia platea di soggetti; possono infatti aderire non solo gli investitori professionali, ma anche i clienti retail con patrimonio superiore a 250.000 euro.

Il minibond ha un obiettivo massimo di 2.000.000 di euro e un taglio minimo di sottoscrizione di 10.000 euro. 3A Sport presenta un rating pari a B1- (medio-alto) calcolato da Modefinance (società di rating ESMA Compliant). Si tratta di un’emissione Senior Unsecured con possibilità, al termine delle sottoscrizioni, di quotazione del minibond sul segmento ExtraMOT PRO3 di Borsa Italiana, per favorire la liquidità del titolo. CrowdFundMe svolge il ruolo di collocatore per la raccolta dell’investimento e, per gestire l’operazione, è affiancata da player di primario standing: Arpe Group come advisor finanziario e Nctm come advisor legale.

Impiego delle risorse
I fondi raccolti serviranno per accelerare la strategia di espansione di 3A Sport. La società, in particolare, punta sull’internazionalizzazione per estendere oltre i confini nazionali i mandati attualmente in essere, replicando il modello italiano. Un’altra parte delle risorse servirà per potenziare l’area digitale (drop shipping, piattaforma omnichannel) e e-commerce, con particolare attenzione al progetto Just Play, concept store di abbigliamento Nike, Jordan, Adidas, Converse dedicato a bambini e ragazzi. Inoltre, verranno realizzati nuovi spazi 3A per showroom, eventi e meeting. Infine, la società punta ad acquisire nuovi mandati, facendo leva sulla reputazione ormai consolidata, e ad ampliare la gamma di prodotti attualmente distribuita per i brand in licenza.

 

Tratto da finanza.repubblica.it

Ricevi i nostri aggiornamenti