Rassegna Stampa
14/12/2020
Il Sole 24 Ore

Il valzer delle poltrone negli studi legali

Innovazione di prodotto e di processo come nuova frontiera del mercato legale. A movimentare la vita degli studi ci sono ingressi, promozioni e progetti.

Innovazione di prodotto e di processo come nuova frontiera del mercato legale. A movimentare la vita degli studi ci sono ingressi, promozioni e progetti. Talvolta ambiziosi come quello di Toffoletto De Luca Tamajo che la scorsa settimana ha lanciato il Fondo Nuove Competenze per tutte le attività connesse alla formazione del capitale umano.
Lo studio, con i suoi partner Aldo Bottini e Roberto Corno , si propone così di assistere i clienti nell’impostazione strategica del fondo, nell’individuare i fabbisogni in termini di competenze e nella definizione dell’accordo con le organizzazioni sindacali. Al pacchetto lo studio specializzato in diritto del lavoro ha poi aggiunto un approccio analitico per stimare costi e risparmi dello strumento, individuare i lavoratori da coinvolgere e misurare i livelli di competenze iniziali; insieme, Toffoletto De Luca Tamajo collaborerà alla selezione dei giusti partner dell’attività formativa o degli enti finanziatori (fondi interprofessionali, per esempio).

La tendenza a innovare, l’uso delle tecnologie con un’alta e costante attenzione al cliente sono le motivazioni per cui Nctm Studio Legale è stato premiato come “Law Firm of the Year” ai The Lawyer European Awards 2020. Il premio arriva come riconoscimento per la creazione di UniQLegal insieme a Unicredit e La Scala, il primo studio legale partecipato da una banca. Lo spirito imprenditoriale, sottolineato dai ricercatori di The Lawyer nella motivazione, si innesta su una strategia che mette al centro la collaborazione con i clienti dello studio e l’uso innovativo delle possibilità offerte dalla tecnologia.

Con un rovesciamento di prospettive, la consulenza legale guarda alle imprese innovative. Questo il target di emlex, nuova insegna di Eva Maschietto Massimo Maggiore . Dopo una lunga esperienza professionale comune, i due avvocati hanno avviato una nuova realtà con i due partner Aurelio Assenza, Alex Fauster e altri 15 professionisti: «Vogliamo tornare a una visione della professione meno individualistica, riportata alla funzione sociale che le è propria», ha commentato l’avvocata Maschietto. «Struttura flessibile anche se solida, modulare, contemporanea», le fa eco il collega Maggiore spiegando l’evoluzione dal brand precedente in termini di sostenibilità e risposta alle richieste dei propri clienti. I settori d’attività spaziano così dall’innovazione allo sviluppo e l’uso delle nuove tecnologie, dall’ambiente al cloud computing in parallelo a housing sociale, smart cities e benefit companies.

L’elenco delle boutique societarie e fiscali si arricchisce dell’insegna ColonnaCaramanti with Marena. La nuova realtà è risultato dell’unione tra Filippo Colonna Marco Caramanti con l’avvocato Elio Marena e il suo team M&A, in arrivo da Grimaldi. In studio avvocati, commercialisti e revisori legali specializzati in consulenza societaria e fiscale, operazioni straordinarie, bilancio e reportistica, transfer pricing, consulenza tecnica di parte e d’ufficio, legal, accounting and tax due diligence, statutory and legal auditing, procedure di ruling in tema di beni intangibili, oltre alla consulenza legale, commerciale e contrattualistica. Trasversali le aree di attività, con focus su Investment Banking, Real Estate, Proptech, Brokerage, Chemical, Ingredients, Shipping, Fashion, Special materials, No-profit, nonché fondi di Private Equity.

Banche, finanza e ristrutturazioni sono il campo di attività di Pasquale Bifulco , nuovo counsel in Clifford Chance. Oltre 13 gli anni di pratica dell’avvocato all’interno della practice Finance & Capital Markets, negli ultimi tempi più focalizzato sul mid-market lending e sul private equity: Bifulco è entrato in studio come praticante nel 2007 ed è cresciuto per linee interne fino a questa nuova promozione. In questo modo salgono a sette i counsel Clifford Chance in Italia.

Tratto da Il Sole 24 Ore

Ricevi i nostri aggiornamenti