Rassegna Stampa
05/05/2021
Legalcommunity
Diritto del Mercato dei Capitali

Link Mobility acquista l’80% di AMM: DLA Piper e Nctm nell’operazione

Link Mobility Group, gruppo norvegese specializzato nella comunicazione mobile, ha perfezionato un accordo con gli azionisti di AMM, assicurandosi più dell’80% delle quote della società italiana attiva nel mercato del web marketing. Il gruppo norvegese lancerà in seguito un’opa totalitaria finalizzata al delisting di AMM dal mercato borsistico.

Nello specifico, le società Oenne e Hdr cederanno ciascuna il 32% delle quote, mentre le altre partecipazioni saranno vendute dagli azionisti Monica De Barba, Marco Balcon, Alberto Barbaglia e Maria Rita Tagliabue, tutte al prezzo di 2,4 euro. Nell’ambito dell’operazione, inoltre, è previsto che i venditori reinvestano un ammontare pari al 40% del prezzo rispettivamente ricevuto in Link Mobility Group Holding, società che controlla l’acquirente, le cui azioni sono quotate alla borsa di Oslo.

L’esecuzione delle operazioni di compravendita è prevista per la seconda metà del mese di maggio 2021.

DLA Piper, nell’ambito dell’operazione, ha affiancato Link Mobility Group con un team composto dai partner Goffredo Guerra (nella foto a sinistra) e Christian Iannaccone. I partner sono stati coadiuvati dagli avvocati Andrea Serafini e Giulia Scalfi per la parte corporate, e dal partner Francesco Maria Aleandri e dall’avvocato Matteo Minero per la parte Equity Capital Market.

Oenne, HDR, Monica De Barba e Marco Balcon sono stati assistiti da Nctm, nelle persone di Lukas Plattner ed Eleonora Sofia Parrocchetti.

 

Tratto da Legalcommunity

Ricevi i nostri aggiornamenti