Rassegna Stampa
03/12/2020
dirittoeaffari.it
Corporate & Commercial

Nuovi modelli per la gestione delle NPEs al seminario di Aziendabanca del 3 dicembre

Redazione NPEs e credito anomalo: il 2021 porta con sé scenari inediti per cui si renderanno necessari modelli innovativi di gestione del credito. In questa sfida – di primaria importanza, se si pensa che i valori dell’incagliato dovrebbero ritornare a livelli 2012 – un ruolo fondamentale sarà certamente giocato dalla tecnologia. Sono questi alcuni degli argomenti al centro del seminario «Nuovi modelli per la gestione delle NPEs», promosso da Aziendabanca, rivista dedicata al settore banking, e che si terrà giovedì 3 dicembre alle ore 14:30.

L’evento, in modalità virtuale, vedrà le relazioni dell’avvocato Gianluca Massimei, amministratore delegato di Next Legal, e Alberto Sondri, Executive director di Cribis Credit Management.

Massimei, tra i massimi esperti in Italia in ambito media & reputation, è l’equity partner chiamato dal proprio studio legale, Nctm, a dare vita a Next Legal insieme a un altro colosso, Cribis Credit Management, società specializzata nella gestione in outsourcing dei processi di Collection e di NPL management. 

Next Legal è una Società tra Avvocati finalizzata alla gestione e al recupero dei crediti massivi e al contenzioso seriale derivante dalla gestione dei portafogli di NPEs. Un soggetto che si pone nel solco della piena innovazione vissuta dal mondo legale negli ultimi mesi: le esigenze del mercato, soprattutto nel settore bancario e finanziario, hanno infatti stimolato la nascita di nuove realtà. 

Next Legal offre servizi integrati e su misura in particolare a banche, assicurazioni, imprese e investitori, coniugando expertise di alta qualità (derivante anzitutto dalle esperienze di Nctm e Cribis) con tecnologie all’avanguardia. Con sedi a Bologna e Milano, ha un portfolio di oltre 300 milioni di euro in crediti e gestisce attualmente 15.000 pratiche, in mano già a 20 professionisti in via di crescita.

«Non solo consulenza legale – ha recentemente sottolineato in un’intervista proprio l’ad di Next Legal, Massimei – ma anche due diligence, data remediation & enrichment, contenzioso bancario e recupero crediti. E forse non finisce qui».

Tratto da dirittoeaffari.it

Ricevi i nostri aggiornamenti