Rassegna Stampa
14/02/2019
Milano Finanza
Diritto Bancario & Finanziario

Unicredit/Banco Bpm: finanziamento da 77 mln a Vetrerie Riunite

Vetrerie Riunite, azienda specializzata nella fornitura di componenti ad alto contenuto tecnologico in vetro e in materiale refrattario ai leader dei settori dell’elettrodomestico e della ceramica – ha completato il piano di rilancio ed è riuscita a consolidare il trend di crescita. Il gruppo veronese, si legge in una nota, ha infatti ottenuto un finanziamento da 77 milioni di euro concesso da Unicredit e Banco Bpm. Le linee di credito messe a disposizione dai due istituti in quota paritetica, serviranno a finalizzare nuovi piani di sviluppo della capacita’ produttiva negli stabilimenti italiani e a supportare l’espansione commerciale e produttiva nei principali mercati mondiali, oltre che a rimborsare in anticipo e rifinanziare l’intera esposizione del gruppo verso il sistema bancario.

Dopo aver aumentato del 30% la capacita’ produttiva nel 2017, Vetrerie Riunite si appresta a realizzare nel 2019 unulteriore aumento della produzione dei forni fusori accompagnato da una serie di investimenti dedicati alla automazione dell’intero processo produttivo che permetteranno di rafforzare ulteriormente la leadership mondiale dell’azienda, leader mondiale nella produzione degli oblo’ e dei rulli refrattari per i forni di produzione delle piastrelle ceramiche. Il gruppo chiuderà l’esercizio 2018 con ricavi complessivi oltre i 100 milioni di euro – pari a una crescita tendenziale del 20% – e margini operativi in costante aumento.

Nell’operazione, lo studio legale internazionale Allen & Overy ha assistito le banche con un team guidato dal counsel Juri Bettinelli, coadiuvato da Giovanni Leuratti e Francesco Giudiceandrea. Nctm Studio Legale ha affiancato Vetrerie Riunite con un team coordinato dai soci Paolo Montironi e Giovanni de’ Capitani di Vimercate, coadiuvati dall’associate Paolo Porena.

 

Tratto da Milano Finanza

Ricevi i nostri aggiornamenti