Rassegna Stampa
29/01/2019
Il Sole 24 Ore
Fusioni & Acquisizioni, Private Equity

Il 40% delle maglie Castelli ad Equinox

Le tute da ciclismo Castelli aprono al private equity. Manifattura Valcismon, azienda leader nel settore dell’abbigliamento tecnico sportivo che fa capo alla famiglia Cremonese, ha raggiunto un accordo con Equinox (alla prima operazione del terzo fondo) per il suo ingresso con una quota di minoranza (pari al 40%) nel gruppo. Il closing dell’operazione, che avrebbe un valore di oltre 200 milioni di euro, è previsto entro metà febbraio. Una delle opzioni future è la quotazione a Piazza Affari dell’azienda.

Storica società con sede a Fonzaso (Belluno), Manifattura Valcismon è specializzata nell’abbigliamento tecnico sportivo con brand come Sportful (ciclismo e sci nordico), Castelli (marchio top nelle due ruote che firma fra l’altro la maglia rosa del Giro d’Italia) e Karpos (specializzato in trekking e outdoor). L’ingresso di Equinox in Manifattura Valcismon consentirà alla società di perseguire gli obiettivi di crescita e di espansione a livello internazionale. «L’accordo raggiunto con Equinox – affermano Alberto ed Alessio Cremonese, rispettivamente presidente ed amministratore delegato di Manifattura Valcismon – ci consentirà di poter sviluppare ulteriormente la nostra presenza sui mercati di tutto il mondo, in particolare puntiamo a crescere negli Stati Uniti con i marchi Sportful e Karpos. Ma al centro della strategia c’è anche anche lo sviluppo in Asia, cioè Cina, Corea del Sud, Giappone e Australia». La trattativa è stata seguita personalmente da Giordano Cremonese, presidente onorario del Gruppo Valcismon.

Sul tavolo poi c’è anche lo sviluppo nel settore e-commerce. «Manifattura Valcismon – indica Massimiliano Monti, partner di Equinox – è un’ azienda che rappresenta un caso di eccellenza imprenditoriale italiana. I suoi marchi godono di un’importante riconoscibilità nel settore sportivo e l’azienda è pronta ad intraprendere un percorso di ulteriore espansione».

Con oltre 150 dipendenti e circa 2 milioni di articoli di abbigliamento prodotti ogni anno Manifattura Valcismon ha chiuso il 2017 con un fatturato di circa 80 milioni di euro e un margine operativo lordo di circa 15 milioni di euro. Manifattura Valcismon realizza attualmente più del 90% del proprio fatturato all’estero. L’operazione sarà in parte finanziata attraverso linee di debito fornite da Banco Bpm, Unicredit e Crédit Agricole. Nell’operazione, Manifattura Valcismon si è avvalsa dell’advisory finanziaria di Alantra, di quella legale di Nctm e dell’assistenza fiscale di di PwC TLS Avvocati e Commercialisti.

Equinox si è avvalso dell’advisory di Banca Akros e di Mediobanca per la parte finanziaria; di Lms per la parte legale M&A e di Simmons&Simmons per la parte legale relativa ai finanziamenti bancari; di Ludovici&Partners per la parte fiscale; di DiMa consulting e di PwC Deals per la Due Diligence Strategica.

 

Tratto da Il Sole 24 Ore

Ricevi i nostri aggiornamenti